Gli strumenti “in via eccezionale” di Google per lavorare in Smart Working

Poiché sempre più dipendenti, educatori e studenti lavorano in remoto in risposta alla diffusione di COVID-19, anche Google vuole fare la sua parte per aiutare gli smart workers e aziende a rimanere connessi e produttivi. G Suite e G Suite for Education compongono la raccolta di app per la produttività che aiutano le aziende e gli educatori a collaborare indipendentemente da dove si trovano.

Google con questa scelta, prima di tutto si impegna ad aiutare gli studenti e i loro insegnanti a continuare a studiare fuori da casa. Quando accaduto a Hong Kong e in Vietnam, tra le prime ad aver chiuso le scuole, si è visto come centinaia di migliaia di studenti hanno iniziato a utilizzare sia Hangouts Meet , (lo strumento di videoconferenza disponibile per tutti gli utenti di G Suite), sia Google Classroom , per partecipare alle lezioni e continuare l’apprendimento a distanza da casa con i propri professori. 

Da queste evidenze, Google ha deciso che a partire da questa settimana, inizieranno a implementare l’accesso gratuito alle funzionalità avanzate di videoconferenza di Hangouts Meet a tutti i clienti di G Suite e G Suite for Education a livello globale, tra cui:

  • Riunioni più grandi, per un massimo di 250 partecipanti per chiamata
  • Streaming live per un massimo di 100.000 spettatori all’interno di un dominio
  • La possibilità di registrare riunioni e salvarle su Google Drive

Queste funzionalità sono in genere disponibili nell’edizione Enterprise di G Suite e in G Suite Enterprise for Education e saranno disponibili senza costi aggiuntivi per tutti i clienti fino al 1° luglio 2020.